Trovare un operatore sanitario
Cerchi una copertura assicurativa?
Trova il tuo fornitore di servizi sanitari con MSH
Sei già assicurato?
Effettua il login per trovare il tuo fornitore di servizi sanitari
Servizio commerciale
Servizio gestione
Team commerciale privati
Dalle 9:00 alle 18:00 (CET)
Contattaci via e-mail
Team commerciale imprese
Dalle 9:00 alle 18:00 (CET)
Contattaci via e-mail
Suggerimenti generali
Tutto sulla legge "Affordable Care Act"
La legge denominata “Patient Protection and Affordable Care Act” (PPACA / ACA) è stata introdotta per porre un freno al costante aumento della spesa sanitaria negli USA e ridurre l’ampia fascia di popolazione statunitense priva di assicurazione medica.
Perché è stata introdotta la legge PPACA/ACA?
La riforma poggia su tre principi chiave: garanzia di copertura, uniformità di tariffe e obbligo di stipulare una copertura assicurativa (il cosiddetto “individual mandate” o “Individual Shared Responsibility Provision”).

L’obbligo di stipulare una copertura assicurativa garantisce un livello minimo di assicurazione sanitaria a tutti i residenti degli Stati Uniti (definita “Minimum Essential Coverage” o “MEC”).
Quali sono i requisiti affinché un’assicurazione sanitaria sia considerata di tipo “MEC”?
Fatti salvi i casi menzionati sopra, la legge “Patient Protection and Affordable Care Act” si applica a tutti gli altri soggetti considerati come “residenti permanenti” (“permanent legal residents”) e ai titolari di Green Card o “residenti stranieri” (“resident aliens”) secondo la definizione dell’IRS (Internal Revenue Service).

Le persone che si recano negli Stati Uniti solo temporaneamente (e che quindi non sono residenti permanenti) non sono tenute ad avere un’assicurazione sanitaria di tipo “MEC”. I cittadini statunitensi che risiedono al di fuori degli Stati Uniti per più di 330 giorni nell’arco di 12 mesi sono considerati come aventi una “MEC”.

Come la maggior parte delle soluzioni di assicurazione sanitaria internazionale, i prodotti MSH non sono considerati di tipo “MEC” e non soddisfano i requisiti della legge PPACA relativamente all’obbligo di stipulare una copertura assicurativa, ma è pur sempre possibile effettuarne la sottoscrizione nel caso di un trasferimento negli Stati Uniti.
Chi è esente dall’obbligo di stipulare una polizza di assicurazione sanitaria di tipo MEC?
Due categorie di persone non sono tenute a stipulare un’assicurazione sanitaria di tipo MEC:

Cittadini stranieri residenti negli Stati Uniti:
- Cittadini stranieri non considerati residenti permanenti negli USA (sulla base dei criteri per il rilascio della Green Card) o che hanno trascorso meno di 183 giorni negli Stati Uniti negli ultimi tre anni;
- Cittadini stranieri che si trovano temporaneamente su suolo statunitense: insegnanti o tirocinanti con un visto di tipo “J” o “Q”; studenti con un visto di tipo “F”, “J”, “M” o “Q”; atleti professionisti che partecipano a eventi sportivi per beneficenza
- Collaboratori espatriati (e loro familiari a carico) che hanno risieduto al di fuori del loro paese di origine per almeno 6 dei 12 mesi del piano, assicurati da un piano sanitario di gruppo attraverso il loro datore di lavoro, il quale è disciplinato da un’autorità estera (non statunitense). La copertura di questi soggetti è considerata di tipo “MEC”.
- Persone fisiche tenute ad avere un’assicurazione sanitaria di tipo MEC, ma che sono rimaste scoperte per un periodo massimo di tre mesi nell’ultimo anno (è consentito un solo periodo trimestrale di mancata copertura all’anno).

Cittadini statunitensi:
- Cittadini statunitensi che risiedono al di fuori degli Stati Uniti per più di 330 giorni nell’arco di 12 mesi o che sono residenti effettivi di un paese estero per un intero anno fiscale (i cittadini statunitensi che vivono all’estero sono soggetti all’obbligo di stipulare l’assicurazione sanitaria, ma in alcune circostanze sono considerati come aventi una copertura di tipo MEC);
- Cittadini statunitensi con un vuoto di copertura inferiore a tre mesi;
- Cittadini statunitensi che non possono permettersi una copertura (quando il premio minimo supera dell’8% il reddito familiare);
- Cittadini statunitensi che fanno parte di sette religiose (valido solo per alcune sette);
- Cittadini statunitensi che fanno parte di un “ministero di condivisione delle cure sanitarie” (un’organizzazione che ripartisce i costi dell’assistenza sanitaria tra i propri membri, i quali condividono lo stesso credo morale o religioso);
- Cittadini statunitensi che scontano una pena di reclusione in carcere o in un’altra struttura detentiva;
- Cittadini statunitensi il cui reddito è inferiore alla soglia minima prevista per la dichiarazione dei redditi;
- Cittadini statunitensi appartenenti a tribù di nativi americani.
Esistono sanzioni applicabili in caso di mancata sottoscrizione a un’assicurazione sanitaria conforme all’Obamacare?
No. La riforma fiscale del 22 dicembre 2017 (Tax Cuts and Jobs Act) abolisce le sanzioni finanziarie a partire dal 1° gennaio 2019 per i privati che non dispongono di alcuna copertura sanitaria. La nozione di “individual shared responsibility payment” scompare.

In questo modo, dal 2020, quando i cittadini soggetti a imposizione fiscale negli Stati Uniti effettueranno la dichiarazione dei redditi, saranno automaticamente esentati dal versamento di una tassa all’IRS (Internal Revenue Service).

È possibile, tuttavia, che le tasse imposte da alcuni stati federati rimangano in vigore. Si osservi che i beneficiari di un contratto le cui garanzie non rispettano le disposizioni della legge “Patient Protection And Affordable Care Act” nel 2018 restano soggetti al pagamento di una tassa federale nel 2019.
Le assicurazioni sanitarie che soddisfano i requisiti previsti dall’obbligo di stipulare una copertura assicurativa (“individual mandate”) forniscono un livello di copertura adeguato al di fuori degli Stati Uniti?
Le polizze di assicurazione sanitaria attualmente disponibili su https://www.healthcare.gov, il mercato online istituito da alcuni Stati americani, o presso assicuratori o broker specializzati in assicurazione sanitaria, generalmente non sono progettate per fornire una copertura medica adeguata al di fuori degli Stati Uniti. Pertanto, le persone che hanno sottoscritto questi prodotti possono incorrere in costi significativi.
È mantenuto l’obbligo di sottoscrivere un’assicurazione sanitaria?
Sì. La nozione di “individual mandate” è mantenuta.
Quali sono le parole chiave per comprendere la legge PPACA/ACA?
Patient Protection and Affordable Care Act (ACA) = è la legge cardine, promulgata dal presidente Obama nell’arco dei sue due mandati, che costituisce il presupposto per la riforma del sistema di previdenza sociale negli USA.

Individual Mandate o Individual Shared Responsibility Provision (obbligo di stipulare una copertura assicurativa) = obbligo per i residenti permanenti, i cittadini stranieri residenti negli USA e i loro familiari di soddisfare uno dei seguenti criteri:
- avere una polizza di assicurazione sanitaria considerata una copertura minima essenziale (“Minimum Essential Coverage” o “MEC”);
- essere esenti dal requisito di assicurazione sanitaria.

Minimum essential coverage o MEC (copertura minima essenziale) = copertura di assicurazione sanitaria fornita nell’ambito di un piano governativo (government-sponsored program), un piano idoneo offerto dal datore di lavoro (“eligible employer sponsored plan”), un contratto sul mercato privato (“individual market”), un piano sanitario tutelato (“grandfathered health plan”) o qualsiasi altra copertura riconosciuta dal Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani, di concerto con il Segretario del Tesoro, come “copertura minima essenziale”.
Scarica le brochure
Trova la soluzione giusta per te in pochi clic
Vuoi saperne di più?
Trova la soluzione giusta per te in pochi clic
Contatta il nostro team di specialisti
Siamo a disposizione 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 per aiutarti nella tua lingua